AI FINI DELL’ANOMALIA DELL’OFFERTA RILEVA IL PUNTEGGIO ASSEGNATO PRIMA DELLA RIPARAMETRAZIONE

Nelle gare aggiudicate con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuato sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, è possibile per la stazione appaltante prevedere il meccanismo della riparametrazione dei punteggi. La riparametrazione è finalizzata a preservare l’equilibrio tra le diverse componenti dell’offerta, in modo che in relazione a tutte le componenti l’offerta migliore ottenga il…

LA RECENTE CIRCOLARE DEL MIT CONFERMA LA NON OBBLIGATORIETÀ DELLE DEROGHE CONTENUTE NEL DL SEMPLIFICAZIONI

Il 18 novembre scorso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha inviato agli Enti Pubblici la Circolare n. 45113 sui contenuti del c.d. Decreto Semplificazioni, convertito nella Legge 120 del 2020. Tale documento illustra rapidamente e per sommi capi i diversi contenuti della nuova norma, suggerendo alle Amministrazioni le opportunità da cogliere al fine…

BANDO DI FINANZIAMENTO PUBBLICO PER LA PROGETTAZIONE DELLE AZIONI DI RIFORESTAZIONE URBANA

Il Ministero dell’Ambiente, e in particolare la Direzione Generale per il Patrimonio Naturalistico, ha pubblicato in data 13 novembre 2020 l’Avviso pubblico per il programma sperimentale di riforestazione urbana, stanziando 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021. Tale programma ha ad oggetto la messa a dimora di alberi, ivi compresi gli…

PER I SERVIZI AD ALTA INTENSITÀ DI MANODOPERA RESTA VIETATO IL CRITERIO DEL MINOR PREZZO ANCHE DOPO LE SEMPLIFICAZIONI

I servizi ad “alta intensità di manodopera”, a norma dell’articolo 50 del Codice dei Contratti Pubblici, sono quelli nei quali il costo della manodopera è pari almeno al 50% dell’importo totale del contratto. Si tratta della maggioranza dei servizi appaltati. Per tali servizi l’articolo 95, comma 3, del D.Lgs. 50/2016 stabilisce che siano aggiudicati esclusivamente…

POSSESSO DEI REQUISITI IN SEDE DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Le procedure negoziate, il cui ambito di applicazione è stato ampliato dalla Legge 120/2020 di conversione del c.d. “Decreto Semplificazioni”, sono normalmente precedute da un’indagine di mercato volta a raccogliere le manifestazioni di interesse degli operatori economici interessati a parteciparvi. Sul tema delle manifestazioni di interesse, in particolare sul possesso dei requisiti da parte degli…

IL MINISTERO CONFERMA: SOTTO SOGLIA È SEMPRE POSSIBILE FARE RICORSO ALLE PROCEDURE ORDINARIE

Uno degli interrogativi più ricorrenti che vengono posti dopo l’adozione del Decreto Semplificazioni è se sia ancora possibile ricorrere alle procedure ordinarie o si debbano utilizzare esclusivamente gli strumenti dallo stesso previsti, soprattutto per gli affidamenti sotto soglia comunitaria, A tale quesito ha risposto il MIT con il Parere n. 735 del 24/09/2020.

DA QUANDO DECORRONO I TERMINI DI DURATA MASSIMA DEI PROCEDIMENTI INTRODOTTI DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI?

La Legge 120/2020 di conversione del Decreto Semplificazioni ha introdotto un regime transitorio e derogatorio in materia di appalti pubblici che si applica a tutte quelle procedure in cui la determina a contrarre o altro atto di avvio del procedimento equivalente sia stato adottato entro il 31 dicembre 2021. Inoltre la medesima Legge, per le…

LA STAZIONE APPALTANTE NON PUÒ IMPORRE L’APPLICAZIONE DI UN DETERMINATO CCNL ALL’AGGIUDICATARIO

Il tema della sindacabilità da parte dell’amministrazione sulla scelta del CCNL da applicare nell’ambito dell’appalto torna ad essere oggetto di intervento della giustizia amministrativa. Infatti il Tar Liguria, Sezione I, con sentenza n. 676 del 01 ottobre 2020, ha ribadito ancora una volta che la discrezionalità dell’imprenditore di applicare il CCNL che preferisce è limitata…