Costi della MANODOPERA e RIBASSO nel nuovo CODICE DEGLI APPALTI

Una recente sentenza del Consiglio di Stato ha confermato una novità prevista all’interno del nuovo Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. n. 36/2023), ossia l’obbligo di scorporare dall’importo soggetto a ribasso i costi della manodopera, evidenziando però la possibilità per l’operatore economico di derogare alla stima degli stessi fatta dalla stazione appaltante grazie a una più…

NO all’INTEGRAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA dopo l’apertura delle buste al fine di conseguire un maggior punteggio

La modifica dei criteri di valutazione delle offerte, dopo l’apertura delle buste, a favore di un concorrente costituisce una violazione, ancor prima che delle norme del Codice dei Contratti Pubblici, dei principi costituzionali di imparzialità e di par condicio tra concorrenti. Lo ribadisce la sentenza del TAR Lazio, Sezione Seconda Ter, n. 13529 del 1°…

L’interpretazione del SOCCORSO ISTRUTTORIO nel NUOVO CODICE da parte del CONSIGLIO DI STATO

Il soccorso istruttorio risponde ad una generale ratio antiformalistica nel diritto amministrativo. Nell’ambito dei contratti pubblici è stato introdotto a seguito di previsione delle direttive comunitarie al fine di evitare che l’attenersi in modo eccessivamente stringente alla forma possa danneggiare non soltanto la sostanza, ma anche e soprattutto la qualità delle offerte in competizione e,…