Svista nell’indicazione del PREZZO nell’OFFERTA ECONOMICA: confini tra ERRORE MATERIALE EMENDABILE E NON

Come noto il soccorso istruttorio non può agire in riferimento all’offerta economica, ma per i casi di semplici errori materiali ravvisabili ictu oculi dalla stazione appaltante è possibile ovviare con un soccorso procedimentale. Ma qual è il limite tra errore sanabile ed errore che comporta l’esclusione dell’offerta? Il Consiglio di Stato, Sezione V, con sentenza…

LEGITTIMO in una gara RISERVATA ALLE COOPERATIVE SOCIALI il ricorso all’AVVALIMENTO da SOCIETÀ PROFIT

L’avvalimento è uno strumento che consente agli operatori economici privi di alcuni requisiti richiesti da un bando di poter partecipare comunque alla gara facendoseli prestare da altra impresa che ne sia in possesso. L’articolo 89 del Codice dei contratti pubblici prevede infatti che l’operatore economico può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di…

Possibile chiedere CHIARIMENTI sull’OFFERTA TECNICA grazie al “SOCCORSO PROCEDIMENTALE”

Come noto il soccorso istruttorio, ai sensi dell’articolo 83 del Codice dei Contratti Pubblici, può riguardare unicamente le irregolarità relative alla documentazione amministrativa, con espressa esclusione di quelle afferenti all’offerta economica e all’offerta tecnica. Ma è quindi possibile per la stazione appaltante chiedere chiarimenti in merito alle offerte tecniche presentate? Su tale aspetto è intervenuto…

DIVIETO di AFFIDAMENTO DIRETTO al precedente affidatario anche nel caso di comparazione di più offerte

I recenti Decreti Semplificazioni, come noto, hanno alzato sensibilmente le soglie degli affidamenti diretti, prevedendo procedure in deroga al Codice dei Contratti Pubblici. Tale circostanza ha spesso ingenerato confusione applicativa in capo alle stazioni appaltanti, che spesso invero hanno preferito delle “procedure comparative”, non canonizzate, di valutazione di più offerte rispetto all’affidamento diretto c.d. “puro”.

Per il MIMS il MEPA può essere utilizzato come ALBO FORNITORI

Per invitare gli operatori economici alle procedure negoziate, il cui uso oggi risulta ampliato a dismisura, è possibile far precedere una raccolta di manifestazioni di interesse ovvero utilizzare direttamente l’Albo fornitori della Stazione Appaltante, se esistente, fermo restando l’applicazione del principio di rotazione. Ma se una Stazione Appaltante non ha validamente costituito un Albo fornitori…

ANAC sul futuro degli appalti: STOP agli AFFIDAMENTI DIRETTI e QUALIFICAZIONE delle STAZIONI APPALTANTI

Il Presidente dell’ANAC, Giuseppe Busia, il 23 giugno scorso ha tenuto alla Camera dei deputati la Relazione annuale dell’attività dell’Autorità Anticorruzione al Parlamento. Tra i principali temi affrontati si segnalano: la lotta alla corruzione; la necessità di porre dei limiti al recente abuso dell’istituto dell’affidamento diretto; la necessità di maggiore semplificazione e trasparenza nella Pubblica…

La CLAUSOLA SOCIALE negli appalti: istruzioni per l’uso dal CONSIGLIO DI STATO

L’applicazione della clausola sociale nell’ambito degli appalti pubblici è sempre al centro del dibattito, specie dopo che di recente è stata resa obbligatoria anche sotto soglia comunitaria e reinserita nei principi della legge delega di riforma del Codice dei Contratti Pubblici. Ma come si traduce concretamente l’applicazione della clausola sociale? Sul punto è intervenuto il…

Il TAR Bari sull’IMMODIFICABILITÀ dei punteggi tecnici espressi dalla Commissione

Capita, purtroppo non così eccezionalmente, che una volta assegnati i punteggi tecnici dalla Commissione giudicatrice, a seguito di reclami dei concorrenti o su impulso del RUP, tali punteggi vengano successivamente rivisitati dalla Commissione stessa e modificati. Il TAR Bari, con sentenza n. 513/2022 del 15 aprile 2022 si occupa proprio di questa fattispecie, sottolineando che…